Scienza, sostantivo femminile

GRATUITO
Largo Venue
Via Biordo Michelotti, 2
Roma RM
da Giovedì, 01 Ottobre, 2020 a Giovedì, 15 Ottobre, 2020
  • preneste pop

Le protagoniste italiane dal '900 ad oggi.

Attraverso una mostra, laboratori didattici per le scuole e incontri, tutti ad ingresso gratuito, "SCIENZA, SOSTANTIVO FEMMINILE- Le Protagoniste italiane dal '900 ad oggi" racconta le storie di donne, celebri o ancora poco note al grande pubblico, che hanno svolto un ruolo importante nelle Scienze, cercando di contribuire al superamento dei pregiudizi nella pratica scientifica, che l’immaginario collettivo delinea ancora come prettamente maschile. Protagoniste del progetto sono oltre 30 donne scienziate e ricercatrici italiane e contemporanee, con uno sguardo particolare sulle donne di scienza nate o vissute nella città di Roma o che hanno svolto parte della propria attività di ricerca nella Capitale d'Italia.

Oltre alla mostra, aperta dall'1 al 15 ottobre, in programma laboratori didattici per le scuole per stimolare la curiosità e l'apprendimento degli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado sui temi trattati. 
Le attività dei laboratori didattici spaziano dall'estrazione del Dna da una banana alle molteplici applicazioni della stampante 3D (che durante l'emergenza Covid è stata utilizzata anche per la produzione di mascherine attraverso un materiale biocompatibile e flessibile denominato “TPU”), all’esperimento del “dentifricio dell’elefante”. I laboratori sono tenuti dalle ricercatrici dell'Università Roma Tre, Dott.sse Silvia Cappellano, Valentina Brandi e Giovanna De Simone.

Scienziate, scrittrici, giornaliste si confrontano sui temi legati alla parità, ai diritti e all'evoluzione del ruolo della donna negli ambiti culturali e scientifici.

Le ospiti sono la scrittrice Elisabetta di Minico con le fumettiste Sara Pichelli ed Emiliana Pinna e la giornalista Francesca Torre; la giornalista Elena Giorgiana Mirabelli con Giovanna Vingelli dell'Università della Calabria; la dott.ssa Alessandra D'Abramo, ricercatrice dell'Ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma, Victoria Ionca, ingegnere aerospaziale, con la linguista Teresa Lamanna.

 

Il progetto è vincitore dell'Avviso Pubblico ÈUREKA! ROMA 2020 – 2021– 2022

Il programma potrebbe subire variazioni

Ingresso: 

gratuito. Gli ingressi sono contingentati secondo la normativa anti-covid. 

Le attività si svolgono presso la Sala RUMAH e l'area giardino.

La mostra è accessibile tutti i giorni dalle ore 15 alle ore 19 e, per le scuole, la mattina in orari da concordare.

Per partecipare ai laboratori, presidi e docenti possono prenotare scrivendo a scienzasostantivofemminile@gmai.com oppure chiamando il numero 391.1319323. Max 30 alunni per ogni laboratorio. Le attività didattiche si svolgono negli spazi all'aperto di Largo Venue - Rumah ed è obbligatorio l'uso della mascherina.

A cura di: 
Preneste Pop srl
Telefono: 
3911319323

Nessun appuntamento in corso