I viaggi filosofici di Averroè, Maimonide e Montaigne

GRATUITO
Institut français - Centre Saint-Louis
Largo Toniolo, 20/22
Roma RM
Mercoledì, 23 Settembre, 2020 18:30
  • I viaggi filosofici

Conferenza del professore Ali Benmakhlouf.

I viaggi che intraprendiamo sono per la maggior parte reali. Ma accade che essi siano immaginari, vissuti come delle esperienze del pensiero o che siano puramente un viaggio di teorie. Sono tre modi di considerare i viaggi:

1) I filosofi come Averroè, Montaigne e Maimonide hanno viaggiato realmente: il primo, da Cordoba a Marrakech; Maimonide, dall’Andalusia a Fez e poi al Cairo; Montaigne, da Bordeaux all’Italia. Come descrivono questi viaggi?
2) Ci sono anche i viaggi immaginari raccontati come delle utopie o delle ‘robinsonnades’ immaginando un essere umano solo su un’isola e il modo in cui si rapporta con le altre specie (Ibn Tufayl). Fino a che punto le loro esperienze di pensiero ci riguardano?
3) Non dimentichiamo infine i viaggi di teorie che sono consustanziali alla formazione dei filosofi in generale: l’ambientamento di Platone e di Aristotele a Cordoba (Averroè, Maimonide); la conoscenza degli Amerindi e quella del loro massacro da parte degli Spagnoli (Montaigne), la messa in pratica del sapere medico e dei principi logici provenienti da Bagdad per un Andaluso (Averroè, Maïmonide).
Il bacino del Mediterraneo è ricco di esperienze religiose diverse che sono anch’esse legate agli spostamenti. In che modo questi quattro filosofi (Ibn Tufayl, Averroè, Maimonide, Montaigne) si sono espressi a riguardo e in che modo le loro esperienze incontrano questi tre tipi di viaggio?

Partner: Ambasciata di Francia in Italia, Institut français Italia, Fondazione Primoli, Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani, Ambasciata di Francia presso la Santa Sede, Institut français –Centre Saint-Louis.

La conferenza è organizzata dall'École française de Rome.

Ingresso: 

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.
Sono in atto le misure per il contrasto e il contenimento del Coronavirus (misure di distanziamento sociale, posti limitati, igienizzazione delle mani, uso della mascherina chirurgica fino al posto a sedere - la mascherina in tessuto non è accettata; sanificazione dell’ambiente dopo ogni corso e/o evento).
Per accedere all’Istituto, è obbligatorio munirsi di un’autodichiarazione. Scarica subito il modulo individuale e la certificazione congiunti.

A cura di: 
École française de Rome

Nessun appuntamento in corso