Elegia

GRATUITO
Parco Alessandrino
Via del Pergolato
Roma RM
Manifestazione: 
da Giovedì, 17 Settembre, 2020 a Venerdì, 18 Settembre, 2020

17 Settembre ore 18:00 - Teatro Biblioteca Quarticciolo preparazione
17 e 18 Settembre ore 19:00 e 20:00 - Performance al Parco Alessandrino

Progetto video-fotografico e spettacolo dal vivo.

“Elegia delle cose perdute” è un progetto multidisciplinare ispirato al romanzo “I Poveri” dello scrittore portoghese Raul Brandao, che si articola e sviluppa in forme e linguaggi distinti e complementari. In parte progetto video-fotografico e in parte produzione di spettacolo dal vivo, trova una forma liquida nella sua presentazione in situ.

I quadri che compongono la narrazione dal vivo diventano, nella sua forma site specific, la mappa di un viaggio nei luoghi (interiori) dei personaggi de “I Poveri”: 8 figure derelitte e però  goffe al limite del clownesco, accomunate dal medesimo sentimento di malinconica nostalgia e desiderio di riscatto. Lo spazio che intercorre tra l’osservatore e queste storie (e tra queste storie e il sogno condiviso cui tendono) è una lontananza dal sapore leopardiano, la misura di un finibusterrae che è senso di precarietà, di sospensione nel vuoto. Questa misura che non sappiamo concepire, rende il lontano vivo, teso, vibrante.
E’ l’elenco di ciò che i personaggi non possono più vedere o che vorrebbero poter toccare per la prima volta, è il lontano che si mostra in forma di confine, presenza dell’altrove, vertigine.
Nella sua forma in situ il progetto, attraversando geografie differenti in grado di accoglierne brevi residenze artistiche, attua momenti di ricerca fotografica funzionali alla realizzazione di un catalogo, la cui forma è quella di un diario di viaggio, una raccolta di testi e immagini capaci di narrare i temi e le tappe dei personaggi di R. Brandao accanto e oltre la creazione dal vivo. Il catalogo, edito e distribuito dalla casa editrice ILISSO sarà presentato in occasione del debutto teatrale dell’opera, a novembre 2020 in collaborazione con il progetto sardo di residenza “Artisti nei territori” INTERCONNESSIONI.

Progetto, regia e coreografia/Stefano Mazzotta
creato con e interpretato da Amina Amici, Lucrezia Maimone, Simone Zambelli, Damien Camunez, Manuel Martin, Miriam Cinieri, Gabriel Beddoes, Alessio Rundedd

17 Settembre, ore 18:00 - Teatro Biblioteca Quarticciolo (Via Castellaneta, 10)
La performance è introdotta da un'incontro di preparazione alla visione e dialogo con il pubblico.
Al termine degli incontri è prevista una passeggiata dal foyer del Teatro al Parco per accompagnare i partecipanti nella prima stazione della performance urbana.

 

Il programma potrebbe subire variazioni

Ingresso: 

gratuito

A cura di: 
Associazione Culturale E.D.A.
Note: 

Accesibilità per disabili: SI