Una storia - Luca Vitone

GRATUITO
Auditorium del MACRO
Via Nizza, 138
Roma RM
Manifestazione: 
Giovedì, 10 Settembre, 2020 18:30
  •  Una storia - Luca Vitone

Presentazione personale di un'opera d'arte.

Una storia è un formato di AGORÀ che invita gli artisti a presentare una loro personale “storia dell’arte” accompagnati da uno slide show di immagini, suoni e video. Un modo per ripensare il classico talk d’artista, per far emergere e condividere con il pubblico interessi, influenze e immaginari.

Luca Vitone, Gli occhi di Segantini (panorama I), 2003. Collezione Giorgio Verzotti, Milano.

La pratica artistica di Luca Vitone (Genova, 1964) prende forma nella seconda metà degli anni Ottanta concentrandosi sulla nozione di luogo nel quale siamo invitati a riconoscere elementi, dati e tracce che, sbiaditi da una memoria labile, ci sono già noti ma appaiono proprio per questo invisibili. Nell’impronta concettuale che caratterizza la sua ricerca, Vitone ha utilizzato materiali diversi come carte geografiche private della loro toponomastica, la cultura materiale generando occasioni di scambio relazionale o la polvere.

 

Luca Vitone si è formato al DAMS di Bologna frequentando al contempo l’animata scena cittadina in cui il Link aveva un ruolo preminente. Negli anni Novanta si trasferisce a Milano per spostarsi per nel 2010 a Berlino. Dal 2006 è docente presso la Nuova Accademia di Belle Arti a Milano. Le gallerie da cui è rappresentato sono: Galerie Nagel Draxler, Berlin/Köln/München; Galleria Pinksummer, Genova; Galerie Michel Rein, Paris/Brussels.

 

Incontro all'interno di AGORÀ - il motore discorsivo del Museo per l’Immaginazione Preventiva. Un programma di incontri, conferenze, simposi, talk, presentazioni, interviste e proiezioni articolato ogni volta secondo formati diversi e a cadenza irregolare, che corre parallelo e allo stesso tempo attraversa le attività del museo.

Artisti, curatori, critici e ricercatori, musicisti ed esponenti di altre discipline sono, fino alla fine del 2022, protagonisti degli appuntamenti di AGORÀ, la mia “rubrica” dedicata al racconto dal vivo e in prima persona dei linguaggi contemporanei e delle loro storie.
Si sviluppa così un programma di incontri, conferenze, simposi, talk, presentazioni, interviste e proiezioni articolato ogni volta secondo formati diversi e a cadenza irregolare, che corre parallelo e allo stesso tempo attraversa le attività del museo.
Nasce inoltre attorno ad AGORÀ una prima collaborazione con la La Quadriennale di Roma, grazie alla quale partecipano al programma alcuni degli artisti dell’imminente edizione 2020, valorizzando la loro presenza nella città di Roma per tutta la durata dell’esposizione.

Ingresso: 

gratuito fino a esaurimento posti.
L’incontro si svolge presso l'auditorium del MACRO.

Prenotazione: 

obbligatoria via mail.

A cura di: 
Museo per l'Immaginazione Preventiva