Una Mostra - Francesco Urbano Ragazzi

GRATUITO
Auditorium del MACRO
Via Nizza, 138
Roma RM
Manifestazione: 
Giovedì, 17 Settembre, 2020 18:30
  • Una Mostra - Francesco Urbano Ragazzi

Incontro sulla ricerca della felicità nell'arte.

Una mostra è un formato di AGORÀ in cui ogni incontro è dedicato a raccontare un progetto espositivo che ha inciso particolarmente sul percorso professionale dei curatori invitati.

Itō Jakuchū, Bodhidharma, pittura su seta, periodo Edo (XVIII sec.)

Lo spazio dell’arte è il campo di ricerca della felicità, un campo aperto dove le immagini sono forme di vita e di sopravvivenza. Questo è il presupposto di Happiness. A Survival Guide for Art and Life, la mostra inaugurale del Mori Art Museum di Tokyo (2003). A cura di David Elliott e Pier Luigi Tazzi, questo gesto iniziatico ha riunito attorno a sé un mondo di ricercatori della felicità tra Oriente e Occidente, antico e contemporaneo, arcadia, nirvana, desiderio e paradiso.
Ce ne parla Francesco Urbano Ragazzi nel tentativo di tracciare, tra le altre cose, una genealogia eccentrica della curatela italiana.

Francesco Urbano Ragazzi è un duo di curatori nato a Parigi nel 2008. Dal 2018 è il direttore dell’Archivio Chiara Fumai. Nel 2015 ha fondato The Internet Saga, un progetto itinerante che si muove tra spazi istituzionali dell’arte e luoghi della realtà. Tra le mostre recenti si ricordano Kenneth Goldsmith, Hillary: The Hillary Clinton Emails, in concomitanza con la Biennale di Venezia 2019 e Jonas Mekas, It All Came Back to Me in Brief Glimpses, National Museum of Modern and Contemporary Art Korea, Seoul 2018.

 

Incontro all'interno di AGORÀ - il motore discorsivo del Museo per l’Immaginazione Preventiva. Un programma di incontri, conferenze, simposi, talk, presentazioni, interviste e proiezioni articolato ogni volta secondo formati diversi e a cadenza irregolare, che corre parallelo e allo stesso tempo attraversa le attività del museo.

Artisti, curatori, critici e ricercatori, musicisti ed esponenti di altre discipline sono, fino alla fine del 2022, protagonisti degli appuntamenti di AGORÀ, la mia “rubrica” dedicata al racconto dal vivo e in prima persona dei linguaggi contemporanei e delle loro storie.
Si sviluppa così un programma di incontri, conferenze, simposi, talk, presentazioni, interviste e proiezioni articolato ogni volta secondo formati diversi e a cadenza irregolare, che corre parallelo e allo stesso tempo attraversa le attività del museo.
Nasce inoltre attorno ad AGORÀ una prima collaborazione con la La Quadriennale di Roma, grazie alla quale partecipano al programma alcuni degli artisti dell’imminente edizione 2020, valorizzando la loro presenza nella città di Roma per tutta la durata dell’esposizione.

Ingresso: 

gratuito fino a esaurimento posti.
L’incontro si svolge presso l'auditorium del MACRO.

Prenotazione: 

obbligatoria via mail.

A cura di: 
Museo per l'Immaginazione Preventiva