National Geographic Festival delle Scienze - digital 29 Novembre

GRATUITO
ONLINE
RM
Domenica, 29 Novembre, 2020 10:00

in diretta sui canali Auditorium Parco della Musica sito web - facebook - youtube 
e sulla pagina facebook National Geographic Festival delle Scienze

  • National Geographic Festival delle Scienze - digital

Ultima giornata del National Geographic Festival delle Scienze.

ore 10:00 SOCIETÀ ED ECONOMIA - Scienza e decisione pubblica
con il contributo di Eni Spa
L’iniziativa vuole contribuire a facilitare il dialogo fra la scienza e le diverse componenti della società per incoraggiare scelte più efficaci e una maggiore fiducia fra le parti. Questo appuntamento, vuole essere di stimolo per rafforzare il dibattito pubblico e la consapevolezza su questi temi e rappresenta il punto di avvio di un progetto di più ampio respiro che vuole contribuire allo sviluppo di processi, strumenti, procedure per analizzare e valutare i processi decisionali.

ore 11:00 SNODI DELLA SCIENZA - Progresso e ottimismo
L’idea di progresso è intimamente legata a quella di ottimismo. Dopo tutto, è l’ottimismo che ci consente di credere nel potenziale miglioramento delle nostre condizioni, nonostante le molte sfide che affrontiamo oggi.  Abbiamo fatto progressi nelle ricerche filosofiche su noi stessi e sulla realtà? È possibile il progresso morale? E poi, possiamo descrivere la nostra evoluzione biologica come progresso? In questa sessione si discuteranno le importanti domande che circondano le nozioni di progresso e ottimismo e la loro interazione.

ore 12:00 UNIVERSO E SPAZIO - I cieli stellati che cambiano il mondo
A cura degli astronomi del Planetario di Roma Capitale
L’uomo si è sempre domandato quale fosse l’influenza degli astri sulla sua vita. Al di là delle letture astrologiche del cielo, le pagine della storia sono disseminate di eventi in cui i fenomeni celesti hanno avuto un impatto determinante sul corso delle vicende e della cultura umana. In questa conferenza spettacolo a più voci, gli astronomi del Planetario di Roma Capitale ne hanno selezionati alcuni, per raccontare su basi storiche e astronomiche come non sia poi così strano pensare che i corpi celesti abbiano davvero influenzato la vita degli uomini, e continuino a farlo.
L'evento sulla pagina facebook e su youtube.

ore 12:15 TECNOLOGIA E INNOVAZIONE - Make it happen
A cura di IIT
Come affrontare il percorso che dall’innovazione tecnologica arriva al mercato
In questo incontro, attraverso le storie delle start-up dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), si racconta come si possa affrontare quel complesso percorso che parte dai laboratori dei centri di ricerca e conduce al mercato generando un impatto positivo sulla qualità della vita delle persone. Creare una start-up è solo il primo passo di un cammino impegnativo nel quale gli insuccessi sono elementi fondamentali e necessari al raggiungimento degli obiettivi.

ore 14:45 PIANETA - Piante e animali in viaggio con l’uomo
A cura di ISPRA
Una storia dell’umanità raccontata dagli organismi che abbiamo portato con noi nei nostri viaggi e nelle nostre migrazioni. In una tavola rotonda Piero Genovesi e Andrea Vico, ricercatori e divulgatori, parleranno della storia degli spostamenti di piante, animali e altri organismi. Si affronterà inoltre la questione degli effetti che con la globalizzazione questi spostamenti hanno avuto sulla biodiversità.

ore 16:00 UNIVERSO E SPAZIO - Luna e Marte a strisce. Il futuro nei fumetti d'autore
A cura di ASI
L’epopea spaziale nelle strisce a fumetti si colora di avventura e fantasia. Due autori di fumetti e graphic novel, Leo Ortolani e Alessandro Sisti, si confrontano sull’esplorazione spaziale del futuro. Mentre l’arte a fumetti di Leo Ortolani attraversa l’era spaziale con Mister Mask e l’astronauta Luca Parmitano in Luna 2069, Alessandro Sisti porta l’Agenzia Spaziale Paperolese alla conquista di Marte. La spinta a varcare i confini dell’ignoto è affidata al tratto ironico, corrosivo e divertente di penna e matita per un appuntamento con l’immaginazione.

ore 17:15 UNIVERSO E SPAZIO - Vita nell’Universo
A cura di INAF
C’è vita nell’Universo? Ma soprattutto, può essere come quella che conosciamo sulla Terra? Per rispondere a una domanda così complessa occorre mettere insieme competenze appartenenti a diverse discipline. Gli astronomi hanno infatti gli strumenti adatti per guardare lontano, ma sono i chimici che possono capire se quello che viene osservato possa essere di natura organica o meno. È così che nasce un campo di studio di frontiera del nuovo millennio: l’astrobiologia.

ore 18:30 CERVELLO E PENSIERO - Science, fiction
In questo incontro Nell Freudenberger e Will Eaves condividono le loro prospettive sul rapporto tra scienza e letteratura. L’autrice di Perduta e attesa, romanzo sull’amicizia femminile e sulle forze che ci uniscono e quelle che ci separano, discute di come ha introdotto aspetti scientifici nella sua opera. Eaves esplora alcuni argomenti tratti dal suo ultimo romanzo, definito un “classico del futuro”: Mormorio.

ore 19:00 UNIVERSO E SPAZIO - L'ottimismo dei buchi neri
A cura di INFN
Era il 10 aprile del 2019 quando la collaborazione scientifica che conduce l’esperimento Event Horizon Telescope (EHT) ha reso pubblica la prima “foto” di un buco nero e della sua ombra. La foto in poche ore ha fatto il giro del mondo, emozionando non solo la comunità scientifica ma anche il grande pubblico. Ma come è stato ottenuto questo straordinario risultato scientifico e tecnologico, reso possibile dall’impegno congiunto di scienziati e istituzioni di tutto il mondo? E quali sono le prospettive che apre alla conoscenza del nostro universo? Lo scopriamo dal racconto appassionato degli esperti e dei protagonisti dello storico “scatto”.

ore 20:00 SNODI DELLA SCIENZA - Pensiero a lungo termine nell’era della distrazione
Uno sguardo attraverso il telescopio dell’ottimismo
È possibile immaginare e pianificare meglio ciò che ci aspetta, anche in un'era di gratificazione istantanea e di paura diffusa per il futuro? Bina Venkataraman, Senior Advisor for Climate Change Innovation dell’Amministrazione Obama, sostiene che gli strumenti e le intuizioni che ci permettono di fare progetti a lungo termine nella vita privata, nel lavoro e nella società sono alla nostra portata, ma spesso trascurati.

 

Il programma potrebbe subire variazioni

A cura di: 
Fondazione Musica per Roma