Gaia

GRATUITO
Piazza Centrale del Mattatoio
Piazza Orazio Giustiniani, 4
Roma RM
da Mercoledì, 29 Luglio, 2020 a Lunedì, 03 Agosto, 2020

Apertura 29 Luglio 2020 dalle 19:30 alle 24:00
dal 30 Luglio tutti i giorni dalle 10:00 alle ore 24:00

  • Gaia

Installazione di Luke Jerram che riproduce fedelmente il Pianeta Terra.

Nella mitologia greca Gaia era la personificazione della Terra. Gaia di Jerram è una riproduzione fedele del pianeta, visto dalla Luna: misura sette metri di diametro e la sua superficie è stata creata attraverso la combinazione di immagini ad alta definizione fornite dalla Nasa. L’opera ispira al pubblico una profonda comprensione dell’interconnessione di tutta la vita sulla terra, un rinnovato senso di responsabilità per la cura dell’ambiente ma anche la percezione della fragilità del nostro pianeta.

Per tutta la nostra esistenza umana abbiamo osservato la luna e proiettato lassù speranze, sogni e desideri. Soltanto nel 1968, attraverso la foto Earthrise della NASA, l'umanità fu in grado di vedere per la prima volta il pianeta azzurro che fluttuava nell'oscurità dello spazio.

Al Mattatoio Gaia diventa per alcuni giorni luogo di riflessione, specchio dei grandi eventi della società ed evidenza di una nuova prospettiva: vedere la terra “dallo spazio” la rende un’entità incredibilmente bella, tanto preziosa quanto fragile.

Gaia diventa uno spazio di attivazione e di espressione per altri artisti e pensatori. Il programma prevede dal 29 luglio al 3 agosto l’intervento di ospiti che condivideranno fisicamente e idealmente questo contesto creativo di confronto e di scambio, in un gioco di contaminazioni tra momenti performativi, incontri su tematiche ambientali e mitologiche, concerti, laboratori per bambini. Tra gli ospiti il musicista Davide “Boosta” Dileo, il coreografo Alessandro Sciarroni, la scrittrice e giornalista Loredana Lipperini, la formazione artistica Kinkaleri, il filosofo Leonardo Caffo, la dj e producer Deena Abdelwahed, i ricercatori Sara Gainsforth e Giacomo Maria Salerno, la cantante Ginevra di Marco, il filosofo Emanuele Coccia, insieme ai laboratori per bambini condotti dal Laboratorio d’arte di Palazzo delle Esposizioni e allo spettacolo per bambini della Compagnia I Sacchi di Sabbia / Teatro delle Briciole.

Gaia - presentata in importanti musei e centri di ricerca in tutto il mondo, in spazi pubblici e festival internazionali – è stata creata in collaborazione con il Natural Environment Research Council (NERC), Bluedot e la UK Association for Science and Discovery Centers. Le immagini per l'opera d'arte sono state selezionate dalla serie Visible Earth, NASA.

L’installazione è accompagnata da una composizione sonora di Dan Jones, premio BAFTA.

La pratica multidisciplinare di Luke Jerram prevede la creazione di sculture, installazioni e progetti di arte dal vivo. Jerram vive nel Regno Unito ma lavora a livello internazionale dal 1997, realizzando progetti artistici, spesso su larga scala, che hanno ispirato le persone in tutto il mondo.

Le sue opere sono in collezioni permanenti di grandi musei, tra cui il Metropolitan Museum of Art di New York e la Wellcome Collection di Londra. Nel 2019 Luke Jerram è stato nominato membro della Royal Astronomical Society. Nel 2020 ha conseguito un dottorato onorario presso l'Università di Bristol. La sua opera Museum of the Moon è stata allestita in 30 paesi diversi, ed è stata vista da oltre 10 milioni di persone.

Consulta il programma delle iniziative del Mattatoio

 

Il programma potrebbe subire variazioni

Telefono: 
0639967500
Ingresso: 

libero

A cura di: 
Azienda Speciale Palaexpo
Note: 

Accessibilità per disabili: SI